Login Registrati
A Palermo Nessuno tocchi Rosalia: in piazza per la IX edizione

A Palermo Nessuno tocchi Rosalia: in piazza per la IX edizione

L'evento del Centro Antiviolenza Le Onde vuole sensibilizzare la cittadinanza contro ogni forma di discriminazione e violenza contro le donne

Giovedi, 15/07/2021 - Si è svolto in Piazza Politeama il 13 luglio il flash mob "Nessuno Tocchi Rosalia", iniziativa promossa dal Centro Antiviolenza Le Onde e dal Coordinamento antiviolenza 21 luglio giunta alla IX edizione, che anche quest'anno ha voluto sottolineare che non bisogna "dimenticare le donne uccise per femminicidio" e anche ricordare "che le donne possono chiedere aiuto e possono ri-trovare insieme alle operatrici dei Centri Antiviolenza, luoghi autonomi di donne, la forza per superare le difficoltà che incontrano nel loro percorso di uscita dalla violenza".
La giornata è stata anche occasione per presentare il progetto Pleiadi, finanziato dal Comune di Palermo nell'ambito del Programma Operativo PON METRO Città di Palermo 2014-2020 - Gestione e realizzazione di “Servizi residenziali per donne vittime di violenza” Asse 3 con un incontro che si è tenuto presso la Sala Giunta del Palazzo delle Aquile.
"Nessuno tocchi Rosalia è un evento per sensibilizzare la cittadinanza contro ogni forma di discriminazione e violenza posta in essere contro le donne e per auspicare una società in cui le donne non debbano più pagare con la vita la scelta di essere sé stesse - spiegano le organizzatrici -. Ci siamo ispirate alla leggenda popolare di Rosalia, vittima di quelle pressioni familiari per un matrimonio non voluto, da cui è riuscita a sfuggire con l'eremitaggio. Allo stesso modo, nella vita di tutti i giorni, molte donne per le loro scelte di libertà subiscono episodi di violenzae rischiano di essere uccise".
Il Centro Antiviolenza Le Onde è punto di riferimento per Palermo, oltre che per i comuni del distretto, e offre la possibilità di contatti telefonici in anonimato; percorsi di uscita dalla violenza e ospitalità in due Case rifugio ad indirizzo segreto; la connessione con i servizi della rete Antiviolenza, attività di prevenzione e sensibilizzazione e inclusione lavorativa.
"In questi anni abbiamo accolto migliaia di donne seguendo molte  in percorsi di uscita dalla violenza e conosciamo le tante difficoltà che le donne e le loro operatrici incontrano in questo cammino. Soprattutto occorre rimarcare che in tutta Italia le donne non sempre vengono credute e incoraggiate da quelle istituzioni che dovrebbero aiutarle (servizi sanitari, sociali, forze dell'ordine e istituzioni giudiziarie). Spesso una donna deve ripetere più volte la propria storia di violenza, viene colpevolizzata per la violenza subita,è costretta a dimostrare di essere una buona madre. Le conseguenze di tutto questo possono essere molto gravi per una donna e per le sue figlie e i suoi figli". 
Grazie al lavoro di sensibilizzazione, quest'anno l'evento ha visto anche la partecipazione e collaborazione del Gruppo Scout di Piana degli Albanesi guidati da Francesca Guidera e Giorgio Parrino. 
Le organizzatrici, entrando nel dettaglio dell'evento, hanno spiegato che è la prima iniziativa di sensibilizzazione del Progetto Pleiadi: percorsi di accoglienza e inclusione per donne in difficoltà a causa di violenze. Progetto che con il flash mob di martedì 13 luglio ha preso il via ufficialmente alla presenza dell'assessore alla Cittadinanza Solidale Maria Cinzia Mantegna e dell'Associazione Le Onde Onlus.
“Con Il progetto Pleiadi si potenziano i servizi rivolti alle donne, a operatori/operatrici e alla cittadinanza con un orario di ascolto telefonico di sessanta ore settimanali. Viene quindi valorizzato il lavoro della Rete antiviolenza di Palermo e saranno sviluppate attività di sensibilizzazione, prevenzione e inclusione lavorativa - ha sottolineato la presidente dell’associazione Le Onde Onlus Maria Grazia Patronaggio, precisando che "il progetto mette a disposizione alle donne italiane e straniere del distretto Dss 42 un sistema integrato di prevenzione, sostegno e inclusione alle donne vittime di violenza".
“Il lavoro di tanti anni portato avanti in questa direzione che vede coinvolta l'amministrazione Comunale e tutte le istituzioni in rete afferma la precisa volontà di dire no alla violenza alle ragazze ed alle donne - ha detto Mantegna -. Rosalia, patrona della città di Palermo, piccola donna, con la sua storia, rappresenta la possibilità di non essere sottomessa e tirare fuori la forza e la potenza che ogni donna possiede”.




LE_ONDE_PALERMO_PON_sintesi_progetto_2021.pdf

Lascia un Commento

©2019 - NoiDonne - Iscrizione ROC n.33421 del 23 /09/ 2019 - P.IVA 00878931005
Privacy Policy | Creazione Siti Internet WebDimension®