Login Registrati
Pro-choice: sui contraccettivi gratuiti serve impegno trasversale

Pro-choice: sui contraccettivi gratuiti serve impegno trasversale

La rete Pro-choice sulle proposte di emendamento per la gratuità dei contraccettivi: dichiarazioni delle parlamentari Giuditta Pini, Elena Carnevali e Gilda Sportiello

Mercoledi, 21/11/2018 - Riceviamo e pubblichiamo
A riguardo delle recenti proposte di emendamento per inserire la gratuità dei mezzi contraccettivi nella Legge di bilancio in discussione alla Camera, sosteniamo con forza la necessità di rendere la contraccezione accessibile e gratuita. È un gesto di civiltà e un investimento di salute che deve prescindere dalle schermaglie di partito. La possibilità di decidere in libertà se avere figli, quanti averne, quando averne, e di proteggersi dalle malattie a trasmissione sessuale è un beneficio per i diritti individuali e per la società, per la salute pubblica e anche per l'economia.
Pro-choice, rete italiana contraccezione aborto auspica un impegno trasversale da parte di donne e uomini delle istituzioni e della politica su un argomento così importante per il bene pubblico, auspica che la gratuità venga garantita all'intera popolazione, non solo ad alcune categorie e fasce di età, e che in merito venga favorita l'attività consultoriale e ospedaliera post IVG.

Sul canale Youtube di Pro-choice sono disponibili i video con gli impegni al riguardo presi in occasione della conferenza dello scorso 28 settembre alla Camera dalle Onorevoli

Giuditta Pini (PD)
https://youtu.be/vPb2dv-Nil8

Elena Carnevali (PD)
https://youtu.be/bpap44BuXgw

Gilda Sportiello (5S)

https://youtu.be/DEqm-5NLD1Q

Lascia un Commento

©2017 - NoiDonne - Iscrizione ROC n.6292 del 7 Settembre 2001 - P.IVA 00906821004
Privacy Policy | Creazione Siti Internet WebDimension®