Login Registrati
Valentina Lo Surdo: le 10 chiavi della comunicazione

Valentina Lo Surdo: le 10 chiavi della comunicazione

Intervista a Valentina Lo Surdo: diversità ed elementi complementari nella comunicazione verbale e non, tra uomini e donne in ambito privato e pubblico

Martedi, 17/07/2018 - Parliamo di comunicazione con Valentina Lo Surdo, giornalista musicale, conduttrice radiotelevisiva per la Rai, e da oltre 10 anni trainer di comunicazione e reporter internazionale. Appassionata di viaggi e ricerche sulla musica, il benessere, la comunicazione.

Ci sono dei parametri che differenziano ancora le modalità di comunicazione per uomini e donne, o possono, almeno in qualche campo, considerarsi superati?
La donna ha la possibilità di portare maggiore dolcezza nella comunicazione, l’uomo maggiore vigore. Ma queste caratteristiche sono utilissime in un senso anche vicendevole: rappresentano il maschile e il femminile che abita ognuno di noi. E quindi, una donna eccessivamente morbida e un uomo eccessivamente virile amputano la loro armonia comunicativa di una parte importante. Come in ogni cosa, la chiave è nell’equilibrio e nella varietà. Dobbiamo tutti tenere presente il rispettare la nostra natura e al tempo stesso di arricchirla dell’altra metà del cielo.

Autorevolezza, fiducia in se stessi, empatia: possono essere insegnati?
Possono essere sentiti, percepiti. Ascoltati in noi. Il mio è un lavoro maieutico: si tratta semplicemente di facilitare il riconoscimento di queste qualità che ognuno di noi ha già in sé.

Esiste realmente un metodo che aiuti a gestire lo stress di chi deve per lavoro parlare in pubblico?
Certamente. Esistono molte vie per far percepire, con effetto immediato, la diminuzione o persino l’annullamento dello stress. Il centro di questa scoperta risiede nel “dimenticarci di noi”. Un concetto non facile da descrivere a parole, ma che durante i miei corsi appare immediatamente chiaro nell’esperienza pratica. Dimenticarsi di noi per essere totalmente nell’altro.

Il linguaggio del corpo, soprattutto in ambito femminile, si è spesso prestato a fraintendimenti che storicamente hanno portato risultati disastrosi. Anche in questo campo, cosa è cambiato?
Non penso che sia cambiato molto, in realtà. Semplicemente siamo più consapevoli del valore simbolico dei gesti che azioniamo con il nostro corpo. Nel mio lavoro dedico una parte rilevante alla comprensione in particolare del vocabolario delle mani, dei piedi, dello sguardo, del sorriso.

I suoi corsi in merito si focalizzano su 10 aspetti o esercitazioni, con quali criteri sono stati selezionati e perché?
Sono i segreti più potenti, quelli davvero capaci di fare la differenza, mappati in quasi 25 anni di lavoro sul campo, come conduttrice radiotelevisiva, presentatrice di eventi, trainer in aula, studiosa delle” chiavi d’oro della comunicazione” in tutto il mondo, attraverso ricerche portate avanti anche in paesi a noi lontanissimi, geograficamente e culturalmente. Esiste un tessuto comune che ci tiene legati e che crea la relazione, la comunicazione. Esiste una grande, fondamentale chiave comune. E’ mio compito renderla visibile. Oltre tutto questo, la mia grande maestra è la musica: nasco musicista, e la musica si crea prima di tutto attraverso l’ascolto. Ascoltare è anche l’aspetto primario della comunicazione.

Quanto è importante ancora oggi per una donna, acquisire l’autostima che possa giovare sia a se stessa che al rapporto con gli altri, professionale ma anche privato?
Ancor più dell’autostima per le donne è fondamentale l’autoapprezzamento: il riconoscersi il giusto prezzo, il giusto valore. Dobbiamo sopperire a secoli e secoli di senso di inferiorità. Riuscire a comunicare al meglio di noi significa prima di tutto riuscire a comunicare a noi stesse la nostra bellezza. Riconoscerla: nelle nostre qualità fisiche, mentali ed emozionali.

Un luogo fisico come Merigar, a contatto con la natura in un’amena località nel verde della Toscana, quanto può essere utile o condizionare la fruizione di un corso come questo?
Sarà la cornice fondamentale affinché tutto si svolga a un volume di ascolto intenso e profondo, lo scenario ideale dove liberare la nostra vera voce, il nostro più autentico modo di esprimerci e i nostri maggiori talenti espressivi. Privilegio sempre laddove possibile, poter organizzare i miei corsi a contatto con la natura.


Dal 20 al 22 Luglio Valentina Lo Surdo terrà il corso “Le chiavi d’oro della comunicazione” a Merigar, in Toscana (Gr).
“Un corso dedicato a tutti coloro che sono convinti che la comunicazione sia lo strumento capace non solo di trasmettere un’informazione, ma soprattutto di trasformarne la percezione, l’effetto, il risultato attraverso la modalità con cui il messaggio viene detto, espresso, pronunciato”.

Per informazioni:
tel 0564 966837
email office@dzogchen.it
Web Site https://www.dzogchen.it/it/
Come arrivare:https://www.dzogchen.it/it/per-arrivare/

Lascia un Commento

©2017 - NoiDonne - Iscrizione ROC n.6292 del 7 Settembre 2001 - P.IVA 00906821004
Privacy Policy | Creazione Siti Internet WebDimension®