Login Registrati
La Sindrome da cuore spezzato: il corpo risponde all'abbandono

La Sindrome da cuore spezzato: il corpo risponde all'abbandono

Il trauma emotivo può causare nelle donne la cosiddetta Sindrome da crepacuore. Nelle donne in età fertile sono aumentati i casi di cardiomiopatie da stress, in risposta a perdite, abbandoni, relazioni conflittuali e anche a parti difficili.

Martedi, 22/11/2016 - La Sindrome da cuore spezzato, conosciuta come Takotsubo, colpisce le donne in particolare a seguito di grossi eventi traumatici e di emozioni molto negative. Negli ultimi anni sono state interessate da cardiopatia da stress un numero sempre più cospicuo di donne in età fertile, in particolare tra i 32 e i 43 anni. La cardiopatia da stress si manifesta con sintomi tipici dell'infarto, forte dolore e bruciore al petto, dolore al braccio sinistro ed una fame d'aria improvvisa. Questa reazione si può innescare a seguito di fortissimi traumi emotivi, quali relazioni stressanti e conflittuali, violenza psicologica e verbale, abbandono e perdite luttuose. Purtroppo la fascia d'età coinvolta riguarda donne nel pieno dell'attività lavorativa, sociale e familiare, non sempre conciliabile facilmente e spesso con innumerevoli difficoltà.

Uno dei fattori scatenanti in alcuni casi puó essere una fase delicata come la gravidanza ed il parto, se essi sono difficili, soprattutto se la mamma si sente sola nel fronteggiare una condizione, nella quale si é cosí vulnerabili e si dovrebbe vivere nella massima serenità. Uno studio ha dimostrato una decina di casi di parti cesarei, che sono stati seguiti da una Sindrome di takotsubo, indipendentemente dall'età, in tutti i casi le donne o avevano subito stress emotivi da abbandono o venivano da relazioni coniugali piuttosto difficili. Il dispiacere, la paura di non ritenersi adeguate se le persone alle quali teniamo ci voltano le spalle, se abbiamo una difficoltà o se cediamo, innescano non solo pensieri ed emozioni negative ma anche il rilascio degli ormoni dello stress, di adrenalina in particolare, che a lungo andare hanno un effetto tossico nei confronti del cuore.

La sindrome da cuore spezzato é una patologia reversibile, e difficilmente si ripresenta una seconda volta, soprattutto se si modifica il proprio stile di vita; in particolare é utile evitare di tenere dentro tutti i dispiaceri ma scaricare e liberarsi dalle emozioni tossiche. É importante canalizzare le proprie energie sulle attività ( sport, attività sociali, viaggi) e le relazioni (amicizie positive) che ci fanno stare bene ed hanno un potere terapeutico vero e proprio. La prevenzione comincia dall'avere più a cuore se stesse.

Lascia un Commento

©2017 - NoiDonne - Iscrizione ROC n.6292 del 7 Settembre 2001 - P.IVA 00906821004
Privacy Policy | Creazione Siti Internet WebDimension®