Login Registrati
Il movimento delle stars hollywoodiane

Il movimento delle stars hollywoodiane

Le filmaker in piedi per mostrare la loro forza e la voglia di essere protagoniste di una lotta che non si fermerà

Lunedi, 05/03/2018 - La prospettiva delle stars holliwoodiane: fare movimento e non solo sexi
di Adriana Moltedo esperta di Comunicazione e Media

A meno di ventiquattro ore dallo Spirit Award, ricevuto a Santa Monica, Frances McDormand è la migliore attrice in 'Tre manifesti a Ebbing, Missouri'. Ancora una volta è lei a salire sul palco a conquistare un secondo Oscar dopo quello del 1997 per Fargo.

"Ho qualcosa da dire - ha esordito l'attrice, statuetta in mano - Voglio ringraziare Martin McDonagh, ogni persona in questo palazzo e poi il mio clan fatto da Joe Coen e Pedro (suo figlio), so che sei fiero di me".

Dopo la richiesta "voglio un po' di prospettiva" ha chiesto a tutte le donne filmaker nominate di alzarsi in piedi, a partire dalla sua amica Meryl Streep: "Guardatevi intorno tutte noi abbiamo storie da raccontare e soldi da raccogliere per realizzarle ma non parlatene stasera ai party. Prendete appuntamenti in ufficio tra un paio di giorni".

Una richiesta politica importante e le star si sono alzate e già la protesta è andata oltre le molestie, verso il lavoro, la parità salariale, i vertici da raggiungere.

Allison Janney migliore attrice non protagonista per 'I, Tonya' (reuters), Oscar per la migliore canzone a 'Remember me' di Kristen Anderson-Lopez e Robert Lopez, per 'Coco', già premiato come miglior film d'animazione a Darla K. Anderson con Adrian Molina e Lee Unkrich ricevono l'Oscar per il miglior film d'animazione, 'Coco' , migliore Make-up and hairstyling artist a Lucy Sibbick con KazuhiroTsuji e David Malinowski

Sono loro le cinque donne che nel 90° hanno guadagnato la prestigiosa statuetta.

Tutto contrariamente alle previsioni di Peter Debruge, capo dei critici di cinema, che ha detto “dobbiamo aspettarci scherzi, dichiarazioni politiche, e che tutte le donne vincitrici ne approfittino per dire qualcosa in merito".

Non è stato così. Né le stars erano tutte in nero ma il richiamo di Frances McDormand le ha posizionate in una situazione di forza maggiore.

Tutte in piedi a cominciare da Meryl Streep in rosso, che in passato era stata incolpata di sapere tutto delle molestie e tacere.

Con questa azione forte le donne hanno deciso di stare dentro a 360°, ma di lavorare insieme per Esserci con idee e soldi soldi soldi da raccogliere per realizzarle.

Questo loro è un esempio da non trascurare.

Link Esterno

Lascia un Commento

©2017 - NoiDonne - Iscrizione ROC n.6292 del 7 Settembre 2001 - P.IVA 00906821004
Privacy Policy | Creazione Siti Internet WebDimension®