Login Registrati
Il filo verde

Il filo verde

- Gli ecoshopper, il mare più bello e molto altro...

Bruni Barbara Martedi, 28/06/2016 - Articolo pubblicato nel mensile NoiDonne di Luglio 2016

GLI ECOSHOPPER ILLEGALI

Secondo Legambiente, la metà dei sacchetti e delle buste in circolazione sono illegali. La Guardia di Finanza ha già sequestrato in Calabria e in Sicilia oltre 200mila shopper non in regola, denunciando all'Autorità giudiziaria 38 persone per frode commerciale e concorso nel reato. Si tratterebbe di un giro d'affari considerevole, che ruba fatturato all'economia sana. Una filiera nera che sottrae risorse all'erario, danneggia l'ambiente, i cittadini e chi produce correttamente bioplastiche compostabili. Secondo le stime di Legambiente,se la metà delle ecobuste in circolazione fossero veramente false, si parlerebbe di un volume pari a circa 40mila tonnellate di plastica immessa nuovamente sul mercato degli shopper, di una perdita di 160 milioni di euro per la filiera legale degli shopper bio, a cui si aggiungerebbero i 50 milioni di aggravio per lo smaltimento dei rifiuti, senza considerare i danni a mare ed ambiente.



IL MARE PIU’ BELLO

Vince la classifica 2016 della Regione con maggior numero di località marine d’eccellenza la Sardegna. Spiagge pulite e ben attrezzate e acque cristalline anche per la Puglia, che si aggiudica così il secondo posto fra le regioni nella classifica de “Il mare più bello”, la nuova Guida blu che racchiude il meglio del mare e dei laghi in Italia. Fra le località sul podio Domus de Maria (Sardegna), Pollica (Campania) e Castiglione della Pescaia (Toscana). Più in generale, il Mar Tirreno si conferma il più ricco di località con cinque vele, il massimo del riconoscimento assegnato in questa edizione, assegnato a 19 località marine.

Vince il podio per il maggior numero delle zone lacustri d’eccellenza il Trentino–Alto Adige con 5 vele assegnate a ben 3 località: Appiano sulla Strada del Vino (BZ) sul lago di Monticolo, Fiè allo Sciliar (BZ) sul lago di Fiè nell'Alto Adige, e Molveno (TN) vincitrice nazionale della classifica dei laghi d’Italia.



API DEL CAPO: SI RIPRODUCONO SENZA IL MASCHIO

Le api del Capo, una particolare popolazione isolata che vive in Sudafrica, si sono evolute e per sopravvivere sono riuscite a riprodursi anche senza la presenza maschile. Normalmente l'ape regina produce nuova prole deponendo uova fecondate dai fuchi, ma le api del Capo hanno sviluppato una strategia riproduttiva che fa a meno della parte maschile: le api operaie depongono uova femminili, senza che siano fecondate, dando vita a nuove operaie. Queste api riescono poi a parassitare nidi di altre api, arrivando anche a sostituire la regina delle famiglie invase. Gli scienziati hanno riscontrato differenze in diversi geni di queste api che possono spiegare sia la produzione di uova femminili, sia il comportamento di parassitismo sociale.



SOLAR VOYAGER

Dopo l'aereo a energia solare che tenta il giro del mondo, adesso c'è Solar Voyager, una barca che – sempre con la sola energia del sole - cerca di attraversare l'Oceano Atlantico. Si tratta di un battello senza persone a bordo, con uno scafo in alluminio – lungo 4 metri e largo 4 - di 250 kg. Salpato da una località vicina a Boston, il Solar Voyager, telecomandato in remoto, cercherà di raggiungere Lisbona in quattro mesi. La posizione della barca può essere seguita in diretta su www.solar-voyager.com e sugli account Facebook e Twitter.



EFFICIENZA ENERGETICA NEI MUSEI ITALIANI

Siglato l’accordo tra Enea e Ministero dei Beni culturali e turismo per tagliare la bolletta energetica degli oltre 5 mila luoghi della cultura italiani tra musei, palazzi storici e aree archeologiche. Grazie all'installazione di lampade a Led e all'impiego di tecnologie di “smart lighting”, in tre anni si abbatteranno del 30% i consumi per la climatizzazione e fino al 40% quelli dell'illuminazione.

Lascia un Commento

©2017 - NoiDonne - Iscrizione ROC n.6292 del 7 Settembre 2001 - P.IVA 00906821004
Privacy Policy | Creazione Siti Internet WebDimension®