Login Registrati
I film di ‘Cannes a Roma’, grazie al coraggio degli indipendenti

I film di ‘Cannes a Roma’, grazie al coraggio degli indipendenti

Dal 14 al 20 giugno, nei Cinema Alcazar, Eden, Greenwich e Quattro Fontane, il meglio del Festival di Cannes

Giovedi, 13/06/2013 - Ed anche per quest’anno ‘Cannes a Roma’, l’attesissima Rassegna che porta nella Capitale il meglio dei film del Festival più noto al mondo, è salva. Nonostante siano venuti meno, infatti, l’appoggio del Comune e dell’Anec Lazio, dobbiamo ringraziare i titolari dei cinema ‘indipendenti’ di Roma - Georgette Ranucci (Alcazar), Fabio Fefè (Greenwich) e Marco Valsania (Eden) - per aver comunque creduto nell’importanza della manifestazione ed aver messo a disposizione il cuore, l’esperienza e le sale. Due giornali illuminati, ‘Il Fatto Quotidiano’ e ‘La Nottola’, hanno appoggiato l’iniziativa con poche migliaia di euro, sufficienti appena per il sottotitolaggio, ed i due Sindacati Nazionali di settore (quello dei giornalisti cinematografici, SMGC, e quello dei critici, SNCC) l’hanno patrocinata. La buona riuscita dell’operazione è ora affidata alla risposta del pubblico, che si attende numeroso, anche per l’ottima qualità dei film selezionati dagli organizzatori. “Abbiamo deciso di proporre al grande pubblico, a nostro rischio e nonostante i pochissimi soldi a disposizione - afferma Georgette Ranucci - film di altissima qualità, molti dei quali probabilmente non arriveranno mai sui nostri schermi. Quest’anno Cannes, tra l’altro, ha presentato delle opere magnifiche ed alcune di queste siamo riuscite a portarle a Roma. Ora speriamo nella conferma da parte degli spettatori”. Fra le pellicole selezionate dal ‘concorso’: il film vincitore della Palma d’Oro, ‘La Vie d’Adèle - Chapitre 1 & 2’, diretto dal regista franco-tunisino Abdellatif Kechiche (Cous Cous), storia d’amore, di passione e di formazione tra due ragazze, le splendide attrici Adèle Exarchopoulos e Lea Seydoux (anch’esse premiate con il film); il film premiato per la migliore sceneggiatura, ‘A Touch of Sin’, di Jia Zhang-ke, opera composta da 4 storie in 4 diverse province cinesi che rappresentano la Cina moderna; le due opere premiate per il miglior attore protagonista, ‘Nebraska’, di Alexander Payne, premio a Bruce Dern, e ‘Le Passé’, dell’iraniano Asghar Farhadi, premio a Bérénice Bejo. Fra gli altri titoli ‘The Immigrant’, di James Gray, ‘Un Château en Italie’, di Valeria Bruni Tedeschi, e ‘Jeune e Jolie’, di François Ozon. Per la sezione ‘Un Certain Regard’, la rassegna propone ‘La Jaula de Oro’, di Diego Quemada-Diez, vincitore dei Premi ‘Un certain talent’ e ‘Premio Gillo Pontecorvo’, opera prima alla Ken Loach, pluripremiata per l’ottima prova d’attore di tre talentuosi non protagonisti. Per la ‘Semaine de la Critique’, da senalare il vincitore dell’edizione 2013, l’italiano ‘Salvo’, debutto di Fabio Grassadonia e Antonio Piazza, vincitore sia del Grand Prix 2013, che del Prix Révélation, sorta di mafia-movie con risvolti umani. Infine, per la ‘Quinzaine des realisateurs’, numerose opere interessanti fra le quali: ‘Les Garçon et Guillaume, à table’, di Guillaume Gallienne, vincitore del Premio Art Cinema e del Premio SACD; ‘The Congress’ di Ari Folman, tratto da un romanzo di fantascienza del 1971; ‘Les Apaches’, di Thierry de Peretti, tragica storia di adolescenti in Corsica; ‘La danza de la Realidad’ di Alejandro Jodorowsky; ‘Magic Magic’, di Sebastián Silva. Prezzo della manifestazione al pubblico 8 €, sconti per under 30, over 65 e con il coupon de ‘Il fatto quotidiano’. Per info e programma: www.nottolasera.it/ifilmdicannesaroma.





SELEZIONE UFFICIALE – CONCORSO



LA VIE D’ADЀLE, di Abdellatif Kechiche (Palma d’oro Miglior film, Premio Fipresci)

con Léa Seydoux, Adèle Exarchopoulos, Salim Kechiouche, Jérémie Laheurte, Aurélien Recoing, Catherine Salée, Mona Walravens, Alma Jodorowski, Fanny Maurin, Sandor Funtek

(Francia/Belgio/Spagna, 3h07, v.o. francese, sott. Italiano)



A TOUCH OF SIN (TIAN ZHU DING), di Jia Zhang-ke (Premio Migliore Sceneggiatura)

con Jiang, Wu, Meng Li, Lanshan Luo, Baoqiang Wang, Jiavi Zhang, Zhao Tao

(Cina, 2h15, v.o. mandarino, sott. Italiano)



JEUNE & JOLIE, di François Ozon

con Marine Vacth, Géraldine Pailhas, Frédéric Pierrot, Fantin Ravat , Charlotte Rampling

(Francia, 1h35, v.o. francese, sott. Italiano)



LE PASSÉ, di Asghar Farhadi (Miglior Attrice Protagonista a Berenice Bejo e Premio Giuria Ecumenica)

con Bérénice Bejo, Tahar Rahim, Ali Mosaffa, Babak Karimi, Pauline Burlet

(Francia/Italia, 2h10, v.o. francese, persiano, sott. Italiano)



LIKE FATHER, LIKE SON (SOSHITE CHICHI NI NARU), di Hirokazu Kore-eda (Premio della Giuria e Menzione Speciale della Giuria Ecumenica)



con Masaharu Fukuyama, Machiko Ono, Yoko Maki, Lily Franky

(Giappone, 2h00, v.o. giapponese, sott. Italiano)



NEBRASKA, di Alexander Payne (Miglior Attore Protagonista a Bruce Dern)

con Bruce Dern, Will Forte, Bob Odenkirk, June Squibb, Stacy Keach, Rance Howard

(USA, 1h50, v.o. inglese, sott. Italiano)



THE IMMIGRANT, di James Gray

con Marion Cotillard, Joaquin Phoenix, Jeremy Renner

(USA/Francia, 1h59, v.o. inglese, sott. Italiano)



UN CHÂTEAU EN ITALIE, di Valeria Bruni Tedeschi

con Valeria Bruni Tedeschi, Luis Garrel, Filippo Timi, Marisa Bruni Tedeschi, Xavier Beauvois, Céline Sallette, Pippo Delbono, André Wilms, Silvio Orlando

(Francia, 1h44, v.o. francese e italiano, sott. Italiano)





SELEZIONE UFFICIALE - UN CERTAIN REGARD



LA JAULA DE ORO, di Diego Quemada-Diez (Premio Un Certain Talente, Premio Gillo Pontecorvo)

con Ramón Medina, Brandon Lopez, Rodolfo Dominiguez, Karen Martinez

(Messico/Spagna, 1h52, v.o. spagnolo, sott. Italiano)



SEMAINE DE LA CRITIQUE



SALVO, di Fabio Grassadonia, Antonio Piazza (Gran Premio e Premio Rivelazione)

con Saleh Bakri, Sara Serraiocco, Luigi Lo Cascio, Giuditta Perriera, Mario Pupella, Reduane Behache, Jacopo Menicagli

(Italia/Francia, 1h44, v.o. Italiano)



THE LUNCHBOX (DABBA), di Ritesh Batra (Gran Rail D’Or)

con Irrfan Khan, Nimrat Kaur, Bharati Achrekar, Denzil Smith

(India/Francia/Germania, v.o. inglese, sott. Italiano)





QUINZAINE DES REALISATEURS



EL VERANO DE LOS PECES VOLADORES, di Marcela Said

con Francisca Walker, Gregory Cohen, Maria Izquierdo, Guillermo Lorca, Roberto Cayuqueo, Bastian Bodenhofer

(Cile/Francia, 1h27, v.o. spagnolo, sott. Italiano)



HENRI, di Yolande Moreau

con Pippo Delbono, Candy Ming, Jackie Berroyer, Simon André, Lio, Gwen Berrou

(Francia, 1h47, v.o. francese, sott. Italiano)



ILO ILO, di Anthony Chen (Camera D’or per la Migliore Opera Prima)

con Koh Jia Ler, Angeli Bayani, Chen Tian Wen, Yeo Yann Yann

(Singapore, 1h39, v.o. cinese, inglese, tagalog, sott.italiano)



LA DANZA DE LA REALIDAD, di Alejandro Jodorowsky

con Brontis Jodorowsky, Pamela Flores, Jeremias Herskovits, Cristobal Jodorowsky, Adan Jodorowsky

(Cile, 2h10, v.o. cileno, sott. Italiano)

LES APACHES, di Thierry de Peretti

con François-Joseph Culioli, Aziz El Haddachi, Hamza Meziani, Joseph Ebrard, Maryne Cayon

(Francia, 1h40, v.o. francese, sott. Italiano)



LES GARÇONS ET GUILLAUME, À TABLE!, di Guillaume Gallienne (Premio Art Cinema e Premio SACD)

con Guillaume Gallienne, André Marcon, Françoise Fabian, Nanou Garcia, Diane Kruger

(Francia/Belgio, 1h25, v.o. francese, sott. Italiano)



MAGIC MAGIC, di Sebastián Silva

con Juno Temple, Michael Cera, Emily Browning, Catalina Sandino Moreno, Agustin Silva

(USA, 1h39, v.o. inglese, sott. Italiano)



THE CONGRESS, di Ari Folman

con Robin Wright, Harvey Keitel, Jon Hamm, Paul Giamatti, Kodi Smit-McPhee, Danny Huston

(USA, 2h00, v.o. inglese, sott. Italiano)



THE SELFISH GIANT, di Clio Barnard (Premio Label Europa Cinemas)

con Conner Chapman, Shaun Thomas, Sean Gilder, Siobhan Finneran, Steve Evets, Rebecca Manley

(Gran Bretagna, 1h33, v.o. inglese, sott. Italiano)

Lascia un Commento

©2017 - NoiDonne - Iscrizione ROC n.6292 del 7 Settembre 2001 - P.IVA 00906821004
Privacy Policy | Creazione Siti Internet WebDimension®