Login Registrati
Free vax continua il risveglio della coscienza

Free vax continua il risveglio della coscienza

Manifestazioni pacifiche in tutta Italia per la libertà vaccinale e il diritto alla salute il 18 a Roma

Lunedi, 17/07/2017 - I numerosi vaccini obbligatori imposti per Decreto Legge stanno creando un risveglio popolare, nonostante l’assenza di contraddittorio al livello di media mai visto prima d’ora nella nostra vita socio-politica. Sabato scorso a Roma, con una rappresentanza simbolica del movimento Free vax, si è conclusa la tre giorni a Piazza delle Cinque Lune, con lo slogan “libertà libertà” e “informazione non coercizione”. Erano presenti genitori di bambini danneggiati dai vaccini, medici –Dr.Trinca- e cittadini che non ritengono giusto sperimentare obbligatoriamente sulla pelle di persone, in questo caso minori, qualcosa di molto rischioso. Si ricorda che il Movimento Free vax chiede un confronto costruttivo in nome di una scienza che non studi pratiche vaccinali massificate, accompagnate invece da accurati screening pre-vaccinali e maggiori garanzie in merito alla sicurezza dei vaccini. Il mondo politico però ha fretta, il provvedimento non può aspettare. Il Movimento rimprovera alla nostra politica di aver parlato chiaramente di “Core business”(la parola stessa svelerebbe la vera natura del Decreto) stringendo accordi con le aziende farmaceutiche, mentre al di là degli episodi sporadici di malattie esantematiche avvenute in adulti già vaccinati o in rarissimi casi di bambini immunodepressi sbattuti in primo piano dai media, tutto ciò non giustificherebbe l’obbligo di tanti vaccini come nel caso di imminenti e tragiche epidemie. Eppure ci si arroga il diritto di parlare di scienza senza comprenderne il significato. La scienza è indicata come una “Attività speculativa intesa ad analizzare, definire e interpretare la realtà sulla base di criteri rigorosi e coerenti”, ma dai dati -nemmeno resi pubblici- AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco) la realtà appare molto più problematica di ciò che si vorrebbe far credere, nel senso che solo negli ultimi tre anni esistono 21.658 casi di bambini con reazioni avverse ai vaccini, molti dei quali con danni neurologici irreversibili e alcuni anche defunti. Si ricorda che è lo stesso CODACONS a chiedere l’eliminazione dell’obbligo vaccinale laddove non esista epidemia.

Il Dr.Tetyana Obukhanych nel suo libro Vaccine Illusion, abbatte molti miti moderni sulla vaccinazione, affermando che non solo i vaccini non conferiscono l'immunità duratura, ma in realtà distruggono la capacità immunitaria naturale del corpo, lasciando molti individui vaccinati immuno-debilitati per tutta la vita. A conferma delle ricerche del Dr. Obukhanych anche la Dr. Suzanne Humpries, rappresentante in USA del Consiglio Medico Internazionale sulla Vaccinazione, afferma già dal 2011 che, a proposito di morbillo, in Cina e in California, la recrudescenza delle epidemie sembrerebbe correlata con le stesse vaccinazioni.

Negli anni in cui le case farmaceutiche non condizionavano la nostra politica, le mamme esponevano volontariamente i loro figli al contagio con i bambini affetti da qualche malattia esantematica (ad esempio varicella o altro), in modo da fortificare il loro sistema immunitario. La Dr. Suzanne Humpries sottolinea come i neonati di madri non vaccinate avessero un sistema immunitario maggiormente protetto rispetto ad altre vaccinate e come fino ai due anni i bambini risultassero così ben protetti da qualsiasi problematica epidemica.

I vaccini quindi, secondo un’ottica meno materialistica della natura umana e della scienza vaccinale, costituirebbero un notevole indebolimento della struttura fisico-vitale umana. La tendenza attuale alla ipervaccinazione a prescindere da tutto, non solo potrebbe creare dei seri problemi di salute -soprattutto nel bambino molto piccolo-, ma determinare anche un problema per la sua evoluzione interiore. Ostacolando la vitalità del corpo s’impedisce anche l’evoluzione spirituale della persona. Per la “scienza” ignara dell’approccio fenomenologico alla realtà può sembrare un’eresia parlare di spiritualità ma seguendo pedissequamente soltanto il “protocollo medico” si può perdere facilmente di vista la complessità e globalità della persona semplificandone purtroppo la stessa pratica medica.

La lotta di molte famiglie italiane per la richiesta di maggiori garanzie in campo vaccinale è un vero e proprio risveglio della coscienza umana.

Duemila i manifestanti che hanno sfilato pacificamente il 13 Luglio a Genova.



Prevista una manifestazione nazionale a Roma martedì 18 luglio, ore 16:00-20.00 in Piazza delle Cinque Lune, anche per ricordare ai politici occupati a legiferare in Senato, che la base è esistente e pensante. Troppi ultimamente gli errori della politica per perseverare!

Lascia un Commento

©2017 - NoiDonne - Iscrizione ROC n.6292 del 7 Settembre 2001 - P.IVA 00906821004
Privacy Policy | Creazione Siti Internet WebDimension®