Login Registrati
FESTIVAL DI BIOETICA, SECONDA EDIZIONE (2018) comunicato stampa e interviste

FESTIVAL DI BIOETICA, SECONDA EDIZIONE (2018) comunicato stampa e interviste

E' dedicata al tema della Felicità la seconda edizione del Festival di Bioetica (Santa Margherita Ligure, 27 e 28 agosto 2018)

Lunedi, 09/07/2018 - Si svolge a Santa Margherita Ligure la seconda edizione del Festival di Bioetica (27 e 28 agosto 2018) organizzato dall’Istituto Italiano di Bioetica in collaborazione con il Comune. Come nell’edizione precedente, sarà l’elegante cornice di Villa Durazzo ad ospitare le varie sessioni dei lavori durante il giorno mentre la sera l’Agorà si terrà in piazza Caprera. Tutti gli incontri sono aperti al pubblico e la partecipazione è gratuita.

Interviste a: Luisella Battaglia, Ivana Carpanelli
La felicità è il tema che verrà messo a fuoco nella due giorni (Felicità e ben vivere - Ipotesi Gaia) e che sarà esaminato dal punto di vista della cura per gli esseri umani, per l’ambiente e per gli animali.
Il 2018 è stato proclamato l’Anno Internazionale della Felicità, ambito in cui la bioetica da tempo si interroga circa gli effetti dello sviluppo tumultuoso delle scienze e delle tecnologie in campo biologico e medico, effetti che aprono problemi inediti sulla nascita e sulla morte ma anche sulla vita quotidiana di noi tutti.
Si schiudono spazi per nuovi diritti ma non sono ancora garantiti alcuni diritti elementari tra cui, fondamentale, quello alla salute e alla prevenzione della malattia.
La salute per tutti è sempre indicata come obiettivo, ma nella gestione delle politiche sanitarie prevalgono troppo spesso criteri mercantili o economici anziché il miglioramento della salute come una condizione dello sviluppo.
I punti di riferimento che ispirano il dibattito del Festival sono i principi contenuti nella Dichiarazione Universale sulla Bioetica e sui Diritti Umani (2005) e le teorie del premio Nobel per l’economia Amartya Sen. In tale cornice saranno affrontati con molteplici approcci il significato: del ben vivere, del prendersi cura di sé, degli altri e del mondo, del poter godere di livelli essenziali di benessere, l’impatto delle biotecnologie nelle nostre vite, la possibilità di sviluppare le capacità (salute, affettività, immaginazione, pensiero, ecc) che appartengono a tutti gli esseri umani ma la cui attuazione può essere ostacolata da avverse condizioni economiche, sociali, culturali.

Durante le due giornate del Festival sarà possibile visitare nelle sale di Villa Durazzo la mostra di pittura “Sguardi di Felicità”, curata da Maria Galasso, con le opere di Marisa Bertolotti, Matteo Delbene, Roberto Malinverni, Teresa Ruggiano.
Negli intervalli tra le varie sessioni sono previsti interventi di poesia e musica dal vivo con la partecipazione di Alessandra Bani, Ivano Malcotti e Paolo Isotta.
Il Festival di Bioetica ha ottenuto il patrocinio di: Comitato Nazionale per la Bioetica, Regione Liguria, Comune di Genova e Città Metropolitana, Unesco Chair in Bioethics, Biogem, Università di Genova, Ecoistituto ReGe, Soroptimist, Fidapa Genova, Istituto di Tecnologie Avanzate, OMCeOGE.
Per materiali e informazioni consultare il sito www.bioeticafestival.it
Contatti: cell 339 5364627 – mail: segreteriaiib@gmail.com
I materiali della prima edizione (2017)




Lascia un Commento

©2017 - NoiDonne - Iscrizione ROC n.6292 del 7 Settembre 2001 - P.IVA 00906821004
Privacy Policy | Creazione Siti Internet WebDimension®