Login Registrati
Festival di Bioetica 2019: la terza edizione è sul FUTURO

Festival di Bioetica 2019: la terza edizione è sul FUTURO

Il 29 e 30 agosto a Santa Margherita Ligure la terza edizione del Festival di Bioetica dell'istituto Nazionale di Bioetica

Domenica, 07/07/2019 - Cambiamenti climatici, crescita della popolazione mondiale, applicazioni dell’ingegneria genetica e della robotica. Tra speranze e incertezze, questi sono i cambiamenti epocali che attraversano il nostro tempo ponendo domande e problemi inediti. Negli ultimi decenni il progresso scientifico ci ha fornito strumenti prima impensabili per migliorare la società e la nostra vita ma, per ottenere risultati concreti, è necessario operare in modo coordinato su molteplici livelli: etico, scientifico, tecnologico, economico, sociale. La bioetica, in ragione della sua vocazione interdisciplinare, è chiamata in causa per interpretare i segnali di un futuro - già parte del nostro quotidiano - per elaborare possibili soluzioni alle grandi e complesse questioni che il tumultuoso progresso tecnologico apre e di fronte alle quali l’umanità è disorientata.
A partire da questa cornice teorica il Festival di Bioetica 2019, organizzato dall’Istituto Italiano di Bioetica con il sostegno del Comune di Santa Margherita Ligure, si misura sul grande tema de ‘IL FUTURO’ declinandolo nella dimensione umana, animale e ambientale.
“Tra i problemi più urgenti vi è la necessità di trovare una via per lo sviluppo sostenibile ripensando i sistemi di produzione e di welfare, esplorando nuovi percorsi per accelerare la transizione verso nuovi modelli economici sostenibili e cogliendo l’intreccio indissolubile tra la protezione dell’ambiente e la salute individuale e collettiva - ha osservato la prof.ssa Luisella Battaglia (intervista), ideatrice del Festival di Bioetica -. È indispensabile e improcrastinabile quindi fare ‘esercizi di futuro’ provando a immaginare le conseguenze che potranno avere le decisioni che prendiamo oggi sull’umanità attuale, sulle generazioni future e sul destino del nostro pianeta”.
Il programma del Festival di Bioetica e le varie relazioni tematiche si intersecano con gli elementi tratteggiati nell’Agenda 2030 dell’Onu e affrontati anche dalla Conferenza sul clima di Katowice (dicembre 2018), dove è stato approvato un “Libro delle regole” che permetterà all’Accordo di Parigi di diventare esecutivo nel 2020 anche attraverso finanziamenti al Fondo Verde per il Clima per l’applicazione di tecnologie green. Accanto al programma scientifico (seminari, tavole rotonde e dibattiti) sono previste mostre d’arte e l’assegnazione del Premio Bioetica Festival 2019.

La terza edizione del FESTIVAL DI BIOETICA vede la collaborazione di: Unesco Chair in Bioethics, Biogem, Università degli Studi di Genova, Ecoistituto Re-Ge, periodico NOIDONNE. È stato richiesto il patrocinio al Comitato Nazionale per la Bioetica, Regione Liguria, Comune di Genova e Città Metropolitana, Istituto di Tecnologie Avanzate, Scuola di Robotica.

Gli obiettivi del FESTIVAL DI BIOETICA 2019:
o contribuire al diffondersi di una “cultura della sostenibilità” ispirata ai 17 punti fissati dall’Agenda 2030 dell’Onu per misurare il progresso verso una salute globale e un’economia sostenibile;
o promuovere la conoscenza del complesso di disposizioni e di norme relative all’inquinamento ambientale e alla diffusione delle tecnologie green contenute nel “Libro delle Regole” approvato dalla conferenza di Katowice;
o sostenere la riflessione critica e la valutazione delle biotecnologie in relazione al loro impatto sulle nostre vite e sulla vita del pianeta, valorizzando in particolare le imprese pubbliche e private che fanno della sostenibiltà la loro cifra e favoriscono un’innovazione che abbia ricadute positive sui dipendenti, la comunità in cui operano e l’ambiente;
o sviluppare la ricerca diretta alla prevenzione, alla riduzione e alla gestione dei rischi per la salute nazionale e globale, valorizzando la “nuova medicina” fondata su un lavoro interdisciplinare e aperta alle nanotecnologie e alla biorobotica;
o delineare una panoramica sugli sviluppi futuri della robotica, con particolare riferimento alle opposte interpretazioni dei tecno-ottimisti e dei tecno-pessimisti, in relazione sia all’impatto sul mondo del lavoro,sia alle problematiche etiche e sociali emergenti in tema di dignità umana e di giustizia.

PROGRAMMA
FESTIVAL DI BIOETICA 2019 (terza edizione)
IL FUTURO
UOMO, AMBIENTE, ANIMALI
Santa Margherita Ligure, Villa Durazzo, 29 e 30 agosto 2019

29 agosto

9.00 Accoglienza e registrazione partecipanti
benvenuto in musica: al pianoforte Davide Runcini

9.30 Apertura del Festival e saluti delle autorità

10.00 La responsabilità etica nell’era dell’incertezza
Modera Luisella Battaglia - intervengono: Salvatore Palazzo, Andrea Bixio, Stefano Canestrari
11.30 La medicina di domani - spazio etico e ospedale del futuro
Modera Silvana Cagiada - intervengono: Elisabetta Cofrancesco, Paolo Girolami, Anna Gensabella, Bruno Piotti

13.00 MOSTRA DI PITTURA
“Futuro fuori cornice” a cura di Maria Galasso
In esposizione opere di:
Paolo Carugati, Ornella Gario, Maria Grazia Novaro, Gabriella Oliva, Mimmo Padovano
il linguaggio artistico per un futuro libero, fuori cornice

14.30 Reti di Futuro Le associazioni si raccontano
Commissione Pari Opportunità Regione Liguria, Soroptimist, Fidapa

15.00 Educare alla sostenibilità
Modera Ivana Carpanelli - intervengono: Fiammatta Ricci, Anna Di Giandomenico, Sabrina Gasparini,
Adriana De Col

16.30 Il cibo del futuro - La nuova agricoltura, il robot contadino, cibo in laboratorio
Modera Raffaele Maurici - intervengono: Paolo Aldo Rossi, Paola Cane, Ida Livigni, Dirigente Lega Coop

18.00 Longevità e tecnologia: un possibile binomio virtuoso
Modera: Giovanna Badalassi - intervengono: Fortunata Dini, Giorgio Macellari,Maura Marogna

21.00 Agorà. Viaggi nel futuro, visioni in dialogo
Modera Ivano Malcotti - intervengono: Enzo Baldini, Salvatore Amato, GianMarco Verruggio, Dirigente IIT

letture di pensieri dei ragazzi Anffas
progetto presentato da Beatrice Tassara, Letture di Mauro Pirovano e Ivano Malcotti.
Balletto sulla tematica del "Futuro" - Coreografie Giovanna La Vecchia - Kaleido Dense

30 agosto
9.00 Accoglienza e registrazione dei partecipanti
benvenuto in musica: al pianoforte Davide Runcini
9.30 Questa Terra è la mia terra! - La filiera agroalimentare
Modera Gianfranco Porcile - intervengono: Gianfranco Porcile, Giuseppe Miserotti, Silvio Barbero, Claudio Culotta

11.00 “Circolare”: l’economia che ci piace
Modera Franco Manti – intervengono: Pinuccia Montanari, Giorgio Grimaldi, Giovanna Sartori, Sonia Cantoni

13.00 MOSTRA DI PITTURA
“Futuro fuori cornice” a cura di Maria Galasso
In esposizione opere di
Paolo Carugati, Ornella Gario, Maria Grazia Novaro, Gabriella Oliva, Mimmo Padovano
il linguaggio artistico per un futuro libero, fuori cornice

15.00 Al di là delle parole
Modera Susanna Penco - intervengono: Pasqualino Santori, Bruno Fedi

16.00 Incontri ravvicinati con gli animali
Modera Luisa Marnati – intervengono: Gianni Salis, Graziana Moretti, Angelo Gazzano

17.00 Lettura di “LA CARTA DEI DIRITTI DELLE PIANTE”

17.30 Visita guidata nel parco
conduce Diana Mussore

21.00 Agorà. Immaginiamo la città del futuro
Modera Elena Miraglia – intervengono: Enzo Tortello, Assuntina Morresi, Federico Valerio, Graziella Gaggero

Letture di pensieri e poesie di senzatetto "Angeli senza Ali"
interpretato da Franco Picetti (chitarra e voce) e Emanuela Poggi - Progetto di Ivano Malcotti

22.30 CONFERIMENTO PREMIO “BIOETICA FESTIVAL”
23.00 Chiusura Festival



Lascia un Commento

©2017 - NoiDonne - Iscrizione ROC n.6292 del 7 Settembre 2001 - P.IVA 00906821004
Privacy Policy | Creazione Siti Internet WebDimension®