Login Registrati
DIFENDIAMO LA CASA INTERNAZIONALE DELLE DONNE

DIFENDIAMO LA CASA INTERNAZIONALE DELLE DONNE

Comunicato della Casa internazionale delle Donne che risponde alla Presidente della Commissione delle elette Gemma Guerini. Giovedì 10 maggio presidio al Campidoglio per consegnare le firme

Lunedi, 07/05/2018 - La Casa internazionale delle Donne risponde alla Presidente della Commissione delle elette Gemma Guerini

La commissione delle elette ha discusso un documento della Presidente Gemma Guerini, firmato anche da 6 consigliere del movimnto 5S.
Il documento contiene gravi errori che influenzano negativamente la valutazione sulla Casa internazionale delle Donne.

Noi, rigettando tale giudizio, precisiamo che:

- Il documento non relaziona su quanto accaduto negli ultimi 7 mesi nei quali è stato aperto un tavolo tecnico-politico di trattativa con la Giunta.

- La relazione dà una valutazione negativa della Casa internazionale delle Donne basata solo sul debito che essa ha nei confronti del Comune non considerando cosi il valore delle attività svolte e dei servizi resi alla cittadinanza. La Casa internazionale delle Donne non ha mai gravato economicamente sull’amministrazione capitolina, se non come mancato introito derivante da un canone di locazione, mentre l’amministrazione ha avuto in cambio servizi sociali e culturali gratuiti, tutela e manutenzione di un bene culturale senza nessun onere aggiuntivo.

- La relazione non tiene conto della Memoria che la Casa Internazionale delle donne (di seguito Cid) ha presentato al tavolo tecnico-politico con la giunta e nella quale a fronte del debito vengono specificati i crediti che la Casa internazionale delle Donne vanta nei confronti del Comune, nè considera il valore economico dei servizi resi alla Città di Roma.

- Non affronta la grave questione della sospensione immotivata e ingiustificata del tavolo tecnico-politico da parte della Giunta.

-La relazione rilevando i “mancati controlli” da parte del Comune, mette “implicitamente” in dubbio che non siano state svolte le attività di promozione imprenditoriale che competevano alla Casa. Cosa assolutamente errata come ampiamente dimostriamo nella nostra risposta alla relazione.

A seguito di tutto ciò chiediamo la riapertura del tavolo tecnico-politico e una immediata convocazione da parte della sindaca Raggi.

Francesca Romana Koch
Presidente Casa Internazionale delle Donne




Lascia un Commento

©2017 - NoiDonne - Iscrizione ROC n.6292 del 7 Settembre 2001 - P.IVA 00906821004
Privacy Policy | Creazione Siti Internet WebDimension®