Login Registrati
Con We-MApp la toponomastica onora le donne illustri nel territorio - di Angela Andolfi*

Con We-MApp la toponomastica onora le donne illustri nel territorio - di Angela Andolfi*

Le intitolazioni di strade a donne illustri a Pomezia: un successo della collaborazione tra istituzioni pubbliche e scuole del territorio

Martedi, 04/06/2019 - Il progetto WEMapp, con scuola capofila il Liceo Blaise Pascal di Pomezia, vincitore di un bando “Giornata nazionale della scuola”, della Direzione Generale per lo Studente del MIUR, ha ottenuto in questo mese il riscontro del suo successo con gli enti locali. Il titolo completo ne specifica l’obiettivo civico: “We-MApp. Le donne illustri nel territorio. Per le vie di Pomezia, Ardea, Anzio e Nettuno”.
Dopo un percorso di sensibilizzazione e di studio durato per quasi tutto l’anno scolastico 2017/2018, studentesse e studenti si sono fatti promotori di un’azione di dialogo con le istituzioni locali affinché queste lavorassero per la parità di genere nella toponomastica locale, attraverso l’intitolazione di nuove strade alle donne.
La toponomastica e l’immaginario urbano definiscono modelli di riferimento e comportamento per tutti, relegando le donne in secondo piano, se non per un’immagine sessista spesso imposta nella pubblicità. Il percorso del progetto ha sviluppato capacità critiche e svolto implicitamente un’azione di orientamento agli studi e alla vita che promuova l’esempio illustre per suscitare maggiore rispetto e interesse verso la figura della donna nel mondo del lavoro, del sociale, e della cultura più in generale.
La scuola capofila ha coinvolto, nell’ Ambito Territoriale 16, scuole di ogni ordine e grado che hanno lavorato in sinergia fino alla Giornata dell’8 marzo 2018. In tale occasione, WEMApp è stato presentato al territorio nella sede del Comune di Pomezia: studentesse e studenti hanno restituito il loro lavoro di ricerca multidisciplinare, di scrittura, creazione cartelloni, video e performance alla presenza delle associazioni che hanno orientato il percorso formativo e delle istituzioni locali, cui è stato rivolto esplicitamente l’appello a nuove intitolazioni di strade e spazi pubblici in base ai profili di donne illustri selezionati dalle scuole partecipanti attraverso votazioni. Successivamente, per la fine dell’anno scolastico scorso, furono realizzati anche una App di geolocalizzazione relativa alle strade del territorio con nomi femminili e un e-book di Progetto.
Quest’anno scolastico ha visto invece la collaborazione continua e stretta tra le scuole ed il Comune di Pomezia, che ha apprezzato il Progetto nella continuità delle amministrazioni comunali che si sono succedute nella gestione locale. Gli assessori all’Istruzione e all’Urbanistica hanno cooperato con le docenti affinché si trovassero luoghi simbolici adatti per ogni figura professionale prescelta dal Progetto (dal mondo della scuola a quello dell’arte, dall’archeologia all’esplorazione scientifica, alla prima donna pilota in Italia).
Il 20 Maggio 2019 sono stati pubblicamente riconosciuti i risultati dell’impegno di studentesse e studenti, alla presenza del Sindaco che ha proceduto alla prima intitolazione frutto del progetto: i giardini pubblici Alda Federici, direttrice didattica amata e stimata sul territorio. Seguiranno le altre intitolazioni in vie, rotonde e spazi pubblici del Comune.
Grande è la soddisfazione di tutta la comunità scolastica del territorio, che ne diffonde pertanto la notizia attraverso le istituzioni e i media.

Angela Andolfi, IIS Blaise Pascal *

Lascia un Commento

©2017 - NoiDonne - Iscrizione ROC n.6292 del 7 Settembre 2001 - P.IVA 00906821004
Privacy Policy | Creazione Siti Internet WebDimension®