Login Registrati
Benvenuta sia la Festa: Greta Garbo icona della XIV Festa del Cinema di Roma

Benvenuta sia la Festa: Greta Garbo icona della XIV Festa del Cinema di Roma

Ambiente, sostenibilità e un ‘certo sguardo’ al femminile, i temi dell’edizione 2019

Mercoledi, 09/10/2019 - Il vento d’autunno riporta a Roma la Festa del Cinema, presso l’Auditorium Parco della Musica in primis ed in molte altre ‘location’, un appuntamento atteso ed amato dal pubblico della Capitale perché, al contrario di altri Festival, forse più esclusivi e magari un po’ snob, fin dalla sua nascita, 14 anni fa, ha sempre inteso coinvolgere la gente e la cittadinanza nel suo progetto culturale: bambini e ragazzi delle scuole, cui mette a disposizione un autobus per raggiungere l’Auditorium, giovani e adulti con un’offerta ampia e variegata di generi cinematografici, nelle diverse sezioni festivaliere e numerosi collaterali.
L’immagine iconica che già da giorni sorride enigmaticamente fra le strade della città, sui manifesti pubblicitari della Festa, è quella di Greta Garbo, la Divina, attrice svedese naturalizzata negli Stati Uniti che ha fatto sognare generazioni di cinefili per il suo fascino misterioso,
Quest’anno, la 14esima edizione della RomaFF, presenterà 33 film e documentari nella ‘Selezione Ufficiale’, 3 in ‘Tutti ne parlano’, 11 Eventi Speciali, 12 Incontri Ravvicinati, 15 opere in ‘Duel’, 13 in ‘Fedeltà/Tradimenti’, 7 Preaperture, 12 fra ‘Omaggi e Restauri’, 2 Retrospettive, 9 opere in ‘Riflessi’, 7 ‘Film della nostra vita’, 9 Eventi per il sociale e per l’ambiente e 19 ‘Altri eventi della Festa’.
Parteciperanno alla manifestazione 25 Paesi: Albania, Australia, Belgio, Brasile, Canada, Cina, Colombia, Estonia, Francia, Germania, India, Italia, Lettonia, Libano, Lussemburgo, Macedonia, Norvegia, Paesi Bassi, Qatar, Regno Unito, Russia, Stati Uniti, Svezia, Svizzera, Ungheria.

Temi portanti della Festa saranno l’ ‘ambiente e la sostenibilità’ (saranno diffuse borracce ed erogatori di acqua ultra-filtrata per limitare l’uso di bottiglie di plastica, per iniziativa di “Go Plastic Free”) e ‘l’attenzione al femminile’: “A dispetto delle “quote” - ha dichiarato Laura Delli Colli, Presidente della Fondazione Cinema per Roma - davvero impossibili da identificare in una Festa partorita da una Fondazione guidata e organizzata proprio da una stragrande maggioranza di professionalità al femminile, questa Festa 14 parla ovviamente molto di donne. È un privilegio, ad esempio, avere il nuovo film di Cristina Comencini, “Tornare”, con una storia forte, coinvolgente, che indaga nel passato e nei turbamenti dolorosi di una donna non più giovane affidandone il ruolo da protagonista a Giovanna Mezzogiorno”.

Fra le opere al femminile dell’edizione RomaFF 2019 si segnalano: il documentario ‘Your Mum and Dad’ diretto dalla regista olandese Klaartje Quirijns; ‘The Farewell’ della scrittrice e regista Lulu Wang (che sarà presente a Roma), un dramma familiare tra tradizione e modernità; ‘Share’ di Pippa Bianco, sulla violenza sessuale ai tempi dei social network; ‘con l’attrice francese Antigone’, di Sophie Deraspe, una rivisitazione in chiave contemporanea della famosa tragedia greca dove una giovane donna deve scegliere tra la legge dell’uomo e quella del cuore; ‘La Belle Époque’, con l’attrice francese Fanny Ardant, già intervenuta in un’altra edizione della Festa; ‘Tornare’, di Cristina Comencini, film di chiusura della Festa, sui temi della memoria e della famiglia. Dedicati alle donne anche i film ‘Judy’, sulla cantante Judy Garland, interpretata da Renée Zellweger; ‘Military Wives’, di Peter Cattaneo, storia dell’infelice moglie di un militare, interpretata da Kristin Scott Thomas, e il documentario ‘Santa subito’, di Alessandro Piva, la vera e drammatica storia della ventitreenne Santa Scorese, uccisa nel ’91 a Palo del Colle. Sarà presentato alla Festa anche il film di ‘Downton Abbey’ con le sue incredibili protagoniste molto amate dal pubblico televisivo.

Il Premio alla Carriera sarà assegnato quest’anno a Viola Davis, l’ottima attrice - che condivide con Bill Murray il riconoscimento alla carriera – protagonista di ‘The Help’ e Premio Oscar® per ‘Barriere’ come Migliore attrice non protagonista. “Lasciate che vi dica una cosa - ha affermato una commossa Viola Davis nel discorso fatto dal palco degli Emmy Awards nel 2015 - l'unico ostacolo che separa le donne di colore da chiunque altro, è l’opportunità”.
Fra gli Incontri Ravvicinati organizzati in Auditorium, solo due donne purtroppo: Fanny Ardant, musa e compagna di François Truffaut, attrice, diva e regista, anticonvenzionale sullo schermo come nella vita e Viola Davis, che come già visto riceverà anche il Premio alla Carriera.

Infine, da non dimenticare, l’attenzione del RomaFF agli adolescenti ed ai giovani, con la sezione parallela ‘Alice nella Città’: da sempre attenta ai temi legati alle giovani generazioni, la sezione presenterà un programma di anteprime assolute, esordi alla regia e conferme originali. Le proiezioni d’ Alice si svolgeranno principalmente nella Sala Alice TIMVISION e nella Sala Raffaella Fioretta, con 13 film nel concorso ‘Young Adult’, 2 film Fuori Concorso, 12 in ‘Panorama Internazionale’ e 17 in ‘Panorama Italia’, oltre a 6 eventi speciali, 3 serie, 30 cortometraggi, 5 Restauri ed incontri con Autori, 3 Masterclass. ‘Alice nella Città’, diretta da Gianluca Giannelli e Fabia Bettini, è organizzata dall’Associazione Culturale PlayTown Roma, con il sostegno della Direzione Generale Cinema del MiBACT, del Comune di Roma - che anche quest’anno garantirà il trasporto scolastico dei bambini del secondo ciclo elementare - con Timvision Main e Cultural Partner e con il contributo di BNL Gruppo BNP Paribas, PEGASO e COTRIL e la collaborazione della Roma Lazio Film Commission e di ARSIAL.

Lascia un Commento

©2017 - NoiDonne - Iscrizione ROC n.6292 del 7 Settembre 2001 - P.IVA 00906821004
Privacy Policy | Creazione Siti Internet WebDimension®