Login Registrati
Artemia OFF

Artemia OFF

Prende il via la rassegna di Teatro OFF organizzata dal Centro Culturale Artemia.

Lunedi, 21/01/2019 - Artemia OFF

Prende il via, con “Sogno di un’Alba” di Danilo Caiano, la rassegna di Teatro OFF organizzata dal Centro Culturale Artemia.

Artemia Off è una possibilità per gli artisti e per il pubblico giacché è l’occasione per proporre, ricevere e apprezzare nuove e “diverse” forme di espressione.

• Ad inaugurare l’iniziativa il 1, 2 e 3 febbraio sarà “Sogno di un’Alba” di Danilo Caiano con Gisella Cesari e Bruno Petrosino che ci racconteranno la vita di Alba e Schizzo, una coppia che vive mangiando, facendo sesso e drogandosi.

Alba, all’anagrafe Alberto Cerroni, nel suo vestito lungo e le sue scarpe nuove, si fa strada tra le salviette igienizzanti che Schizzo lascia ovunque, dopo essersi disinfettato le mani nella speranza di sentirsi “pulito”. Alba vorrebbe avere una vita “normale”, essere una moglie, lavorare alle poste, essere libera dal giudizio della gente: ma il suo sogno è ad una siringa di distanza. Complice della sua dipendenza è Schizzo e il suo Manuale Perfetto per Drogarsi Senza Tirare le Cuoia.

In una giostra forsennata, scandita da momenti di quotidiana intimità e violente crisi d’astinenza, Alba e Schizzo realizzano di aver toccato il fondo da cui si ritrovano a dover risalire a fatica. Ma l’uno, forse, è la zavorra dell’altra. Spettacolo consigliato ad un pubblico maggiorenne.

• A seguire, il 8, 9 e 10 febbraio sarà la volta di “Contrasti d’amore”, di Rolando Giancola, e con Rolando Giancola e Alice Amico. Uno studio sull’amore e i rapporti uomo/donna nella storia del teatro moderno. In un gioco di lazzi, equivoci, bisticci e scambi di ruolo, i due artisti vestiranno in prima persona i panni dei personaggi da loro esaminati, sperimentando, per ognuno di essi, differenti linguaggi e codici teatrali. Dalla commedia dell’arte al cabaret, dal teatro di prosa alla lectura dantis, fino al rap contemporaneo, il viaggio compiuto dai due scrittori toccherà punti nevralgici della storia teatrale dell’età moderna, mostrandone figure cardine talvolta conosciute, talvolta dimenticate.

• Infine, il 15, 16 e 17 febbraio, la Compagnia Atacama chiuderà la rassegna con “Frida Am I - 2” di Federica Gumina e con Federica Gumina e Grazia Leone. “Frida Am I - 2” è un particolarissimo spettacolo di teatro danza dedicato alla pittrice messicana Frida Kahlo. Una seconda versione di “Frida Am I” dove i 2 volti di Frida, interpretati dalle due attrici, si alternano, si scambiano, si confrontano fino a guardarsi dentro come davanti ad uno specchio e a riscoprire nell’altra la propria parte mancante, per ricongiungersi a quell’amoroso abbraccio dell’universo che appartiene ad ognuno di noi. La domanda è sempre la stessa, è proprio arrivando al limite che possiamo scoprire la verità?

PRENOTAZIONI (anche via SMS): 334 1598407

Tutte le info su:
www.centroculturaleartemia.org
www.facebook.com/centroculturaleartemia

CENTRO CULTURALE ARTEMIA
Via Amilcare Cucchini, 38 Roma
Roma (Zona Monteverde – Portuense / Forlanini)

Link Esterno

Lascia un Commento

©2017 - NoiDonne - Iscrizione ROC n.6292 del 7 Settembre 2001 - P.IVA 00906821004
Privacy Policy | Creazione Siti Internet WebDimension®